Jeff Hanneman chitarrista degli Slayer ci lascia a 49 anni

di Filadelfo Scamporrino Commenta

I problemi di salute di Jeff Hanneman hanno tra l’altro lasciato il segno sulla discografia degli Slayer visto che l’ultimo album studio risale al 2009 quando ancora c’era il chitarrista scomparso ieri.

E’ morto nella giornata di ieri a soli 49 anni Jeff Hanneman, chitarrista e co-fondatore della band degli Slayer. La morte di Jeff Hanneman, nella sua casa a Los Angeles, è stata resa nota via Facebook dalla pagina ufficiale dell’artista scomparso a causa di un’insufficienza epatica. I problemi di salute di Jeff Hanneman hanno tra l’altro lasciato il segno sulla discografia degli Slayer visto che l’ultimo album studio risale al 2009 quando ancora c’era il chitarrista scomparso ieri.


MUSICA ON DEMAND IN STREAMING SPOTIFY SBARCA IN ITALIA

Trattasi di “World Painted Blood“, undicesimo album studio degli Slayer la cui tracklist completa è la seguente con testi e musiche, in prevalenza, di Kerry Ray King: World Painted Blood, Unit, Snuff, Beauty Through Order, Hate Worldwide, Public Display of Dismemberment, Human Strain, Americon, Psychopathy Red, Playing with Dolls, Not of This God, e “Psychopathy Red” che è la traccia aggiuntiva solo per il mercato giapponese.

LE 10 MIGLIORI BAND DELLA STORIA DELLA MUSICA SECONDO NOEL GALLAGHER

Con Kerry Ray King, chitarrista come Jeff Hanneman, gli Slayer hanno per lungo tempo dominato la scena del thrash metal e dello speed metal ponendosi spesso in contrapposizione con altre band. La diatriba più eclatante è quella con i Megadeth, ed in particolare con Dave Mustaine. Questo dopo che il leader dei Megadeth convocò Kerry Ray King per essere il secondo chitarrista del Gruppo, ma dopo pochi concerti il fondatore degli Slayer tornò sui suoi passi non senza aver prima rilasciato su Dave Mustaine delle dichiarazioni al vetriolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>