Canzone pubblicità Kinder Delice Novembre 2012

di Lucia D Antuono Commenta

La canzoen pubblicità Kinder Delice è What makes you beautiful dei One Direction.

In questo periodo di autunno, dove i bimbi si ritrovano alle prese con scuola, compiti e qualche ora di svago, non poteva mancare di certo la classica merenda pomeridiana per allietare il loro dolce palato. Ecco che quindi ritorna la pubblicità della Kinder Delice, la merenda gustosissma ricoperta di cioccolato e con un cuore al latte.

La pubblicità della Kinder Delice mostra proprio questi bambini appena usciti da scuola che fanno merenda con la gustosissima Kinder Delice. Quello però interessa a noi è scoprire principalmente la canzone che funge da colonna sonora allo spot.

httpv://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=C19dRi97m4U

Qui i produttori di questa merendina si sono dimostrati alquanto furbi utilizzando come colonna sonora una delle canzoni di maggior successo della boy band del momento. Già dalle prime note si capisce che si tratta dei One Direction, il gruppo anglo-irlandese che nell’ultimo anno ha ottenuto un succeso mondiale incredibile. La canzone pubblicità Kinder Delice è infatti What makes you beautiful, brano che ha reso celebre questa boyband in tutto il mondo.

I One Direction sono arrivati al successo nel 2010, grazie alla partecipazione ad X Factor Uk, nonostante non abbiano vinto la competizione hanno potuto usufruire di un contratto discografico con la Sony e in poco tempo sono diventati gli idoli di tutte le ragazzine del mondo. What makes you beautiful, canzone pubblicità Kiner Delice, fa parte del primo album dei One Direction, Up all night pubblicato nel 2011. Ora la band anglo-irlandese è pronta per la pubblicazione del suo nuovo album Take me home, a distanza nemmeno di un anno dal primo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>