Laura Pausini, cantare per Sophia Loren mi ha aiutata

di Valentina Cervelli Commenta

Si parla tanto di una possibile candidatura all’Oscar della canzone “Io Si (seen)“, cantata da Laura Pausini per il nuovo film di Sophia Loren “The life Ahead” (La vità davanti a Sé), ma è ben altro quello che vuole ricordare in merito al brano l’artista italiana: è stata certo un’emozione cantarla, ma il fattore più importante riguarda il fatto che intepretare questa canzone l’abbia in qualche modo salvata dallo stress dettato dall’emergenza Covid-19.

Persa con il lockdown, la canzone è stata terapia

Anche i cantanti e gli attori più famosi sono delle perone normalissime e come tali non è detto che riescano ad affrontare qualsiasi problematica senza farsi cogliere alla sprovvista da depressione o simili disturbi. Laura Pausini, come tante altre persone ha sentito in maniera importante il peso della sitauzine. Ed ha spiegato:

Con il lockdown mi sono sentita persa. Invece di tirar fuori le mie inquietudini, mi sono chiesta se interessasse a qualcuno che io cantassi ancora. In estate sono stata tre mesi in Romagna, continuavo a rimandare il momento in cui iniziare ad ascoltare le oltre 500 canzoni arrivate per il prossimo disco.

Come lei stessa ha raccontato ha sbloccato la sua personale situazione di stallo proprio il brano “Io sì (seen)”, tema del film che vede protagonista Sophia Loren diretta dal figlio Edoardo Ponti e che sarà presente in sala il 3, 4 e 5 novembre e su Netfix dal 13 novembre. Una canzone che a sentire Laura Pausini, ha praticamente messo in prospettiva tutti i rifiuti da lei dati nei confronti di altri film e che l’ha aiutata tantissimo a scuotersi dal quella sensazione di immobilità nella quale si trovava oramai da mesi a causa del lockdown prima e della convivenza con il virus dopo. Ha raccontato:

Quando mi è stata proposta questa canzone, ho capito perché finora avevo detto no ad altri progetti cinematografici: aspettavo di emozionarmi così, con un film che racconta di due persone, di incontri che possono cambiare la vita e possono salvarla.

Collaborazione importante di stampo internazionale

L’artista non vuole nemmeno pensare al fatto che il brano sia stato proposto per divenire una nomination alla migliore canzone originale agli Oscar 2021. “Io sì” è la prima collaborazione di Laura Pausini con Diane Warren, (artista pluripremiata con 11 nomination agli Oscar, 1 Grammy Award, 1 Emmy Award, 1 Golden Globe) e si tratta del primo inedito presentato dalla cantante italiana dopo la vittoria dell’ultimo Latin Grammy del novembre del 2018 per l’album “Fatti Sentire“. Il testo italiano è stato composto da Niccolò Agliardi e dalla stessa Laura Pausini. La versione italiana sarà utilizzata del film di Ponti ma sono ben cinque le versioni registrate: italiano per l’appunto, ma anche spagnolo, portoghese, francese e inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>