Primo maggio, Edorardo Bennato censurato in tv?

di Valentina Cervelli Commenta

Il concerto del Primo maggio non è tale se non è corredato da polemiche: questa è una realtà con la quale ogni anno bisogna fare i conti. Stavolta ad esserne protagonista, forse giustamente, è Edoardo Bennato, il quale potrebbe aver visto venir censurata una sua canzone.

Il suo ufficio stampa è senza dubbio stato abbastanza diretto in questo nei confronti della Rai. L’evento, di per sé sempre un successo, anche quest’anno è stato mandato in onda dalla Rai che ha ricevuto, da parte dell’entourage di Edoardo Bennato una tirata d’orecchie molto sentita. L’emittente è stata infatti accusata di aver bloccato “in modo brutale” l’esecuzione dell’ultimo brano “Meno male che adesso non c’è Nerone“. Ecco il testo, pubblicato anche sull’account Facebook del cantante nella sua interezza:

Questa sera Rai Tre ha trasmesso in diretta da Roma il concerto del primo maggio.  Edoardo Bennato aveva in scaletta quattro brani ma durante l’esecuzione dell’ultimo brano, “Meno male che adesso non c’è Nerone”, la Rai ha deciso di interrompere in modo brutale la trasmissione, mandando in onda la pubblicità e riservando un trattamento inaccettabile a Edoardo, alla sua band e ai telespettatori.  A questo punto ci chiediamo il motivo: disguido, disorganizzazione o, magari, censura?

Gli organizzatori del concerto del Primo Maggio e la Rai non hanno replicato ed è lecito pensare che difficilmente si otterrà risposta su questo. Vero è, allo stesso tempo che simili “errori”, più o meno intenzionalmente non dovrebbero assolutamente accadere: sono troppe le ripercussioni politiche che la musica è poi successivamente obbligata a sopportare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>