Christina Aguilera, partito il suo Liberation Tour (Scaletta)

di Valentina Cervelli Commenta

E’ partito il Liberation Tour di Christina Aguilera e chiunque ha avuto modo di visionare i video pubblicati dai fan presenti alla prima tappa della cantante non ha nessun dubbio: l’artista è tornata ai suoi fasti e non delude affatto grazie ad una voce incredibile ed uno spettacolo straordinario.

Un debutto che davvero riporta la donna al fasto di un tempo, ravvivando una carriera che aveva seguito una traccia sottotono a causa dei flop degli ultimi due lavori, Bionic e Lotus. La prima data ha avuto luogo presso l’Hard Rock Live di Hollywood. Osservando le canzoni eseguite dalla cantante nella sua prima tappa è abbastanza palese che Christina Aguilera abbia giustamente dato molto spazio al suo ultimo lavoro, per l’appunto Liberation ed alla sua lunga serie di successi passati, dando spazio comunque ad alcuni singoli facenti parte degli album meno apprezzati.

Chiunque conosca Christina sa che il suo miglior pregio è proprio la sua voce, in grado di toccare note incredibili e creare virtuosismi vocali immensi. Ecco la tracklist del concerto.

  • Liberation
  • Searching for Maria
  • Maria
  • Genie in a Bottle
  • The Queen is Back (interlude)
  • Dirrty
  • Sick of Sittin’
  • Can’t Hold Us Down
  • Right Moves(Interlude)
  • Deserve
  • Accelerate
  • Elastic Love / Woohoo / Bionic (With excerpts of “Not Myself… more )
  • Express(Band Interlude)
  • Lady Marmalade (LaBelle cover)
  • Back in the Day(Interlude)
  • Ain’t No Other Man
  • Wonderland (Interlude)
  • Say Something
  • It’s a Man’s Man’s Man’s World (James Brown cover)
  • Fighter
  • Dreamers (Interlude)
  • Fall in Line
  • Twice
  • Beautiful
  • Fighters (Interlude)
  • Unless It’s With You (Live debut)
  • Let There Be Love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>