Ariana Grande cancella tour dopo attentato Manchester

di Valentina Cervelli Commenta

E’ una Ariana Grande sconvolta e triste quella che commenta ciò che è a caduto a margine del suo concerto tenutosi ieri a Manchester. Lei ne è uscita illesa: stessa cosa non si può dire di almeno 20 morti e 60 feriti, tra cui persone che combattono per sopravvivere.

Un kamikaze ha scelto l’arena della cittadina per richiedere il suo tributo di sangue in nome di un odio che non dovrebbe esistere. E come giusto che sia Ariana Grande ha (momentaneamente?) annullato il tour. Sia per lo shock (il manager ha spiegato che la cantante non riesce nemmeno a prendere in considerazione l’idea di esibirsi, N.d.R) che per le evidenti problematiche di sicurezza.

Distrutta. Dal profondo del mio cuore, mi dispiace così tanto. Non ho parole.

E’ stato questo il breve ma straziante messaggio che ha diffuso che cela malamente quei sensi di colpa che non deve sentire l’artista. Perché non è colpa sua e perché grazie al suo bis meno persone erano presenti nelle vicinanze dell’esplosione. Quel che fa male è pensare e vedere che ragazzine, bambini e persone con tutta una vita davanti non ci siano più a causa di un gesto ignobile nel corso di un evento per intrattenere ed essere felici. Ha aggiunto poi Scooter Braun:

Piangiamo la vita dei bambini e dei cari portate via da questo atto codardo. Chiedi a tutti di supportare le vittime, le loro famiglie e tutti coloro che sono stati colpiti, nei vostri cuori e preghiere.

Ferite come queste necessitano di tempo per rimarginarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>