Franco Battiato: addio alla musica causa Alzhiemer?

di Valentina Cervelli Commenta

E’ diventato nel giro di poche ore uno di quei misteri (non proprio) che hanno conquistato le pagine di tutti i giornali: Franco Battiato sarebbe affetto da Alzheimer, malattia che ne avrebbe causato un prematuro addio alla musica. E come è facile comprendere è qualcosa di davvero duro da digerire.

A darne la notizia vi ha pensato un suo amico, Roberto Ferri, dedicandogli una poesia davvero particolare: da quel che si evince la malattia di Franco Battiato non sarebbe una novità nel giro degli amici più stretti  e forse, questo particolare testo è stato consciamente scelto per darne notizia al mondo:

Ode all’Amico che fu e che non mi riconosce più …
PRIGIONIERI DELLE NOSTRE SOLITUDINI
Ti ho visto rincorrere le parole
e fuggire stranamente dalle note
tutte volavano insieme ma sole
a differenti e specifiche quote
Mentre la tua mente non si sa dove fosse
lungo antichi lidi o prati scoscesi
e di quando bambino davi qualche colpo di tosse
davanti al camino dai ceppi accesi
Ed hai viaggiato tra correnti gravitazionali
rincorrendo il senso dell’essenza
rifiutando la carne degli altri animali
perché dicevi che potevi vivere senza
Ci hai fatto ballare e pensare
ed anche ridere e giocare
condannando i malvagi ed il male
e questa Povera Patria che non vuol morire
Ti sei preso Cura di noi e noi te lo dobbiamo.
ed è per questo che un messaggio ti mandiamo
Ripetendoti la frase che ci insegnasti ahimè …
rimani tranquillo caro che noi avremo Cura di te …
( Roberto Ferri … omaggio all’amico che fu e che non mi riconosce più …)”.

Ragusa News avrebbe in qualche modo confermato il tutto sostenendo che anche il fratello Michele si sia trasferito nella villa di Milo dell’artista per stargli vicino. Il cantautore, oggi 77enne non appare in pubblico da novembre quando è caduto e si è rotto il femore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>