Harry Styles, l’album ed il video di Sign of the Times

di Valentina Cervelli Commenta

Harry Styles fa ancora fatica a credere che vi sia gente che vuole seguirlo anche al di fuori dei suoi progetti con gli One Direction: è questo quel che racconta ai fan presenti al suo “concerto segreto” mentre la rete posa per la prima volta gli occhi sul video ufficiale di Sign of the Times.

E per quanto particolare questa clip possa sembrare non si può non notare che si adatti perfettamente all’artista ed a quello che è il suo modo di fare musica ed approcciarsi alla propria audience. Il talento di questo ragazzo è indubbio: basta pensare alle canzoni che ha scritto e nelle quali si esibito. La stessa Sign of the Times è una sorta di masterpiece (o lo diventerà ben presto grazie alle sue sonorità, N.d.R.) che merita il riconoscimento che ha ricevuto. Ed il video ad essa collegato è al contempo molto semplice ma complesso: la clip, girata in Scozia, vede Harry Styles prendere letteralmente il volo, sorvolando tutte le bellezze naturali che lo circondano. Una visione incredibile ma al contempo non propriamente adatta a chi soffre di vertigini.

Il singolo Sign of the times, lo ricordiamo, anticipa “Harry Styles“, in uscita il 12 maggio. Ecco la tracklist completa.

1. “Meet Me in the Hallway”
2. “Sign of the Times”
3. “Carolina”
4. “Two Ghosts”
5. “Sweet Creature”
6. “Only Angel”
7. “Kiwi”
8. “Ever Since New York”
9. “Woman”
10. “From the Dining Table”

Chi ha avuto modo di sentire alcuni brani durante il concerto segreto è rimasto colpito in modo positivo e non vede l’ora di poter mettere le mani sugli altri brani. E voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>