Anna Oxa Tour 2013

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Durante il tour Anna Oxa canterà i suoi pezzi più belli per un’artista che vanta numerose partecipazioni al Festival di Sanremo. L’ultimo album di inediti, “Proxima”, risale al 2010 dopo un lungo silenzio a livello artistico.

“OXA History”. E’ questo il titolo del tour 2013 della cantante Anna Oxa che partirà con la data zero il prossimo 20 marzo del 2013 al Teatro San Domenico di Crema per poi proseguire il 22 marzo al Teatro Sistina di Roma.

Queste le tappe di aprile 2013 del tour OXA History in accordo con quanto riportato dal sito Internet ufficiale Annaoxa.net: il 10 aprile all’Auditorium Teatro Manzoni di Bologna, il 15 al Teatro Bellini di Napoli, il 23 aprile al Teatro Nazionale di Milano, il 25 aprile all’Obi Hall di Firenze. Il sito Internet ufficiale dell’artista riporta inoltre che presto all’OXA History Tour 2013 saranno aggiunte altre date.



LE 10 MIGLIORI BAND DELLA STORIA DELLA MUSICA SECONDO NOEL GALLAGHER

Durante il tour Anna Oxa canterà i suoi pezzi più belli per un’artista che vanta numerose partecipazioni al Festival di Sanremo. L’ultimo album di inediti, “Proxima”, risale al 2010 dopo un lungo silenzio a livello artistico.

LE CLASSIFICHE DI ROLLING STONE: I MIGLIORI ALBUM

Questa la tracklist completa dell’album “Proxima” di Anna Oxa per un totale di dodici tracce: Tutto l’amore intorno (feat. Ivano Fossati), Ammesso che un Dio esista, Scarpe con suole di vento, Apri gli occhi, Dopo la neve, La differenza, Lodestar, Haiku, La tigre, Parole al mondo (von Herz zu Hertz), Pesi e misure + ghost track, Apri gli occhi che è la bonus track per chi acquista il disco in digitale su iTunes. Di “Proxima” c’è anche la “Sanremo Edition” con le seguenti tracce aggiuntive: La mia anima d’uomo, ‘O sole mio, In the Sunlight.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>