Avicii, muore a 28 anni il dj svedese

di Valentina Cervelli Commenta

Una morte improvvisa quella di Avicii, dj di fama internazionale: aveva solo 28 anni ed una carriera sgargiante dietro e davanti a sé. Un artista tra i più richiesti nel mondo della musica che morendo lascia una scia immensa di fan e star musicali sconvolti.

E’ vero, per problemi di salute (una pancreatite acuta derivante dall’abuso di alcol, N.d.R.)  vi era stato un ritiro temporaneo ma nessuno si aspettava una fine del genere per l’autore di “Wake me up“. Al momento le cause della morte non sono state rivelate: con molta probabilità sarà necessario attendere i risultati dell’autopsia. L’unico particolare reso noto è quello relativo al fatto che il giovane sia stato trovato morto nella sua stanza. Quando si dovette fermare per curarsi scrisse ai suoi fan, nel 2016:

Sono diventato adulto mentre crescevo come artista e ho iniziato a capire meglio me stesso, scoprendo che c’è molto di più che voglio fare nella vita. Ho moltissimi interessi ma così poco tempo per esplorarli. So di essere davvero fortunato per aver potuto girare il mondo grazie ai miei show ma ho davvero lasciato troppo poco tempo per la persona che sta dietro all’artista. Comunque, non lascerò la musica e continuerò ad avere sempre un filo diretto con i miei fan ma ho deciso che quello del 2016 sarà il mio ultimo tour e il mio ultimo show.

E Tim Bergling, questo il suo vero nome, effettivamente continuò a produrre musica e collaborare senza però andare in tour. La sua scomparsa lascia un vuoto molto sentito, nonostante la sua giovane età.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>