Super Bowl 2020: half time di Shakira e Jennifer Lopez e l’inno di Demi Lovato

di Valentina Cervelli Commenta

Tra gli spettatori del Super Bowl 2020 vi è stato chi ha seguito l’evento perché ama il football americano e c’è chi invece lo ha fatto solo per lo show dell’half time, quest’anno magistralmente organizzato da Jennifer Lopez con la collaborazione di Shakira. E cosa dire dell’inno nazionale cantato da Demi Lovato?

Demi Lovato da brividi

Un Super Bowl 2020 latino che difficilmente si potrà dimenticare: stupende voci, luci e tanto movimento capaci di coinvolgere chiunque e far emozionare senza sosta. L’inno americano cantato da Demi Lovato può essere definito senza paura di essere smentiti un’esperienza catartica in grado di scuotere l’anima: per molti americani si è trattata di una delle migliori esibizioni dell’inno degli ultimi anni. Esibirsi in un simile contesto non è assolutamente facile e per una cantante come Demi, reduce da un periodo personale assolutamente non semplice, si è rivelato un banco di prova impegnativo che ha portato a un risultato incredibile.

Una voce in grado di far venire la pelle d’oca che ha aperto quello che si è rivelato uno degli incontri di football americano più emozionanti degli ultimi anni.

Jennifer Lopez e Shakira conquistano il Super Bowl

 

Demi Lovato, con la sua stupenda voce è stata l’antipasto si una portata principale davvero unica: Shakira e Jennifer Lopez hanno incantanto lo stadio e lo hanno legato strettamente ai loro fianchi con un’esibizione carica di energia e di stile come non se ne vedevano da tempo. Entrambe le cantanti si sono divertite proponendo ai presenti nello stadio a Miami e ai telespettatori a casa, una performance da urlo, come non se ne vedevano dai tempi di Beyonce.

Soprattutto dotata di un valore aggiunto: quello dell’inclusione in una società come quella creata dal presidente Donald Trump dove questo valore, almeno nella politica, sembra essere scomparso. Tra paillettes e fuochi di artificio, con twerk e pole dance a condire il tutto le due donne sono state in grado di infiammare tutti, sia all’interno dello stadio che al di fuori.

Il momento più bello? Quello dove a cantare una canzone della mamma, con una voce stupenda e forse migliore di quella dell’artista, è stata la figlia di Jennifer Lopez: 11 anni ed un talento davvero incredibile. Senza nulla togliere a chi vi è stato negli ultimi anni, finalmente si è tornati a quell’eccesso e quel talento che non si vedevano da quando sul palco è salita Lady Gaga. Perché con l’half time del Super Bowl 2020 siamo finalmente tutti tornati a cantare e ballare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>