Nino D’Angelo ricorda Little Tony

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Si è spento ieri all’età di 72 anni Antonio Ciacci, grande artista più comunemente conosciuto come Little Tony. Nato in una famiglia di musicisti, Little Tony è stato uno degli artisti più acclamati degli anni ’60 grazie a numerosi successi come “Riderà”, “24 mila baci” e “Cuore Matto” del 1967 che per molti anni rimase in Italia tra i pezzi più cantati e fischiettati.


Concerto-evento Roma per Franco Califano

In tanti in queste ore hanno ricordato Little Tony, tra questi anche Nino D’Angelo nel sottolineare come sia stato “un personaggio direi storico per quelli che, come me, hanno iniziato la carriera girando “musicarelli”, anzi sono il più “piccolo” di quella generazione che ha realizzato film di successo partendo da una canzone. I primi li giravo al Sud cercando di imitare proprio Little Tony, Gianni Morandi, e i loro film”.

Morte Little Tony

“Con Tony ci sentivamo di rado – ha aggiunto Nino D’Angelo – ma non ci siamo mai persi di vista e, ogni volta che ci si vedeva in qualche occasione, era una festa: con il fratello Enrico, venne anche a registrare un giorno nel mio studio. E il ricordo di quella giornata trascorsa insieme è quello che resterà indelebile. Quando scompare un artista si tende ad esaltarlo, a dire troppo, il mio vuole essere un affettuoso saluto”.

Franco Califano ci lascia a 74 anni

Oltre ad un vasto repertorio discografico, Little Tony è stato anche attore di film dove le sue canzoni facevano da colonna sonora. Tra questi Riderà (Cuore matto) di Bruno Corbucci e Cuore matto… matto da legare, con regia di Mario Amendola. Nel 2008 Little Tony è apparso anche ne “L’allenatore nel pallone 2”, film diretto da Sergio Martino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>