Psy fischiato a Roma

di isayblog4 Commenta

E’ andata di scena ieri, allo stadio Olimpico di Roma, la prima esibizione italiana di Psy. Il rapper sudcoreano ha cantato la sua celebre Gangnam Style prima della finale di Coppa Italia tra Roma e Lazio, ma la sua esibizione non è stata molto gradita al pubblico romano.

Fischi assordanti hanno accompagnato il povero Psy che prima ha esordito con un “Io amo l’Italia”, poi si è limitato a dire, piuttosto imbarazzato, un grazie.

Non è quindi andata benissimo per Psy nel nostro Paese, il rapper sudcoreano pensava probabilmente di essere una grande star della musica internazionale, apprezzata quindi in tutto il mondo ed invece in Italia non è riuscito a far scoccare alcuna scintilla. Eppure il nuovo video Psy Gentleman ha dimostrato come Gangnam Style non sia stato solo un caso isolato, insomma anche questo nuovo brano è riuscito ad avere un discreto successo. Probabilmente è stato un grave errore far esibire Psy prima di un evento così sentito nella Capitale, si sa come le tifoserie italiane non siano così docili e questa volta a pagarne le conseguenze è stato il povero Psy che è scappato con la coda tra le gambe.

Difficilmente il rapper sudcoreano vorrà esibirsi nuovamente in Italia, la sua prima esperienza non è stata di successo, ma chiaramente bisogna considerare anche il contesto. Ricordiamo che anche lo scorso anno, che fu Arisa a cantare, il pubblico della finale della Coppa Italia fischiò rumorosamente la cantante italiana. Ecco perché Psy non deve quindi prendersela più di tanto, poi detiene il record di Gentleman con 200 milioni di visualizzazioni su Youtube in pochissimi giorni dall’uscita del video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>